Riceviamo sempre più spesso richieste da parte di utenti del forum e/o di amici su come recuperare le credenziali dell’account Messenger (Windows Live ID, MSN, Hotmail, Messenger) delle quali si è impossessato un’altra persona. In questi giorni mi sono imbattuto, per cercare di risolvere questo problema, nel blog di Feliciano Intini che parla della sicurezza dei prodotti Microsoft. L’intento di questo articolo è proprio quello di spiegare come avvengono i furti delle identità, come evitarli ed infine, nel caso in cui essi siano già avvenuti, come porvi rimedio.

Il furto delle credenziali può avvenire in diversi modi, spesso è proprio la poca attenzione dell’utente a favorire il furto, altre volte, invece, le astzie messe in atto da alcuni siti. Di seguito riporto le modalità piu frequenti e le relative percentuali (personali) con cui questi furti possono avvenire:

  • il 70% avviene in modo esplicito da parte di siti che promettono la valutazione ed il reale stato dei contatti Messenger (VI RICORDO CHE LE ATTUALI VERSIONI NON PERMETTONO DI VALUTARE SE UN CONTATTO CI HA BLOCCATO O MENO, QUINDI NON CREDETE MAI AI SITI CHE PROMETTONO QUESTA VALUTAZIONE);

  • il 15% è fatto da persone che possono risalire alla risposta della domanda segreta.
  • l’altro 15% avviene grazie all’esecuzione di virus/malware che avete eseguito inconsapevolmente (e/o anche installato sul vostro PC in modo permanente) mentre navigavate in Internet o leggevate la posta o chattavate in Messenger;

Nei primi 2 casi è necessario reimpostare la password e l’eventuale domanda segreta del proprio account.
Nel terzo caso si potrebbe continuare all’infinito a reimpostare la password, tanto c’è qualcuno che spia (spyware) continuamente le azioni dell’utente e può scoprire tutte le nuove credenziali reimpostate.

Come soluzione, in questo caso, si può tentare di ripulire il PC ricorrendo ad antivirus e antispyware di tutti i tipi, ma la soluzione ultima, definitiva, è quella di armarsi di buona volontà e del CD di installazione del Sistema Operativo ed eseguire una formattazione con conseguente ripristino del Sistema Operativo come descritto in questa Chicca oppure se era stato creato un backup dell’intero sistema operativo con questa Chicca, si può ripristinare l’immagine.

Per ogni richiesta di supporto relativo ai servizi Windows Live il sito di riferimento è http://support.live.com . Accedendo a questo sito viene elencata la lista dei servizi Windows Live per cui chiedere supporto, per il furto dell’account Messenger, bisogna scegliere il servizio Windows Live ID. A questa scelta si aprirà una pagina che mostra al centro un modulo da compilare per chiedere supporto e a destra una serie di domande frequenti.

Per l’aspetto specifico di reimpostare la password del proprio account Windows Live ID le possibilità a vostra disposizione sono:

Molto probabilmente nei casi in cui si è vittima di un furto del proprio account e non si tratta di una semplice dimenticanza della password è probabile che anche la domanda segreta che avete impostato sia stata modificata da chi vi ha rubato le credenziali di accesso. Se, quindi, non avete impostato un account di posta alternativo, l’unico metodo percorribile è quello di compilare il modulo e richiedere supporto in modo diretto.
Compilando il form, nella voce “Tipo di problema”, bisogna scegliere “La password è stata dimenticata” e nel testo del messaggio scrivete che qualcuno ha rubato la propria password ed indicate quanti piu dati relativi all’account rubato (data approssimativa dell’ultimo accesso completato, data approssimativa della registrazione dell’account, elenco di tutte le password utilizzate in precedenza con l’account, provider di servizi Internet utilizzato, elenco di tutte le domande e risposte segrete immesse in precedenza, indirizzo o indirizzi IP utilizzati per l’account).

Alla voce: “A quale indirizzo di posta elettronica desideri ricevere la risposta?”, indicate un indirizzo e-mail valido, mentre nella voce “Indirizzo e-mail/ID membro principale associato all’account per il quale stai richiedendo informazioni:” bisogna indicare l’indirizzo Hotmail che vi è stato rubato/bloccato.
La risposta da parte di Microsoft, potrebbe non essere immediata data la crescente richiesta di assistenza a rigurado, oppure potrebbe capitare che la risposta via e-mail del centro di supporto Microsoft venga filtrata dai filtri anti-spam dei programmi di posta (outlook compreso), in quest’ultimo caso settate i programmi anti-spam ad un livello piu basso di quello attuale.

Per avere un rapido supporto vi ricordo che Microsoft offre un servizio GRATUITO sul proprio sito per i clienti riguardo a problemi di sicurezza e per problemi relativi ad eventuali virus oltre al sito è possibile contattare il “Servizio Clienti Microsoft” al numero telefonico 02/70.398.398 durante l’orario di apertura (dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.00 dal lunedì al venerdì); il servizio di supporto è fornito in modalità telefonica remota, non è previsto il supporto presso la sede del cliente. Il servizio non eroga consulenza sulla configurazione dei computer.
MAGGIORI INFORMAZIONI
FONTE

Leggi anche: