Ricevo spesso richieste su metodi alternativi di download dai circuiti P2P (emule…) A molti suggerisco come alternativa quella di scaricare attraverso Torrent, ma sempre più spesso mi rendo conto che non tutti sanno bene come fare. Ad esempio Lucia mi chiede nell’ultima email: “cosa sono i file .torrent, come funzionano e come si scaricano?”
Lo scopo di questa guida è quello di rispondenre alla cara Paola e a tutti coloro che vogliono una serie di utili e comodi link per scaricare attraverso i Torrent. La guida è stata redatta reperendo informazioni pubblicate da Wikipedia e p2pforum.it

Cosa sono i file torrent?

BitTorrent, spesso abbreviato BT, è un protocollo peer-to-peer (P2P) che consente la distribuzione e la condivisione di file su Internet. Esiste anche un software che implementa questo protocollo e che si chiama nello stesso modo, ossia BitTorrent. È scritto in linguaggio Python ed è stato rilasciato originariamente sotto licenza MIT. Dalla versione 4.0.0 del 7 marzo 2005 la licenza è cambiata nella BitTorrent Open Source License. Il software è disponibile per i sistemi operativi Microsoft Windows, Mac OS e Linux.

Come funziona?

A differenza dei tradizionali sistemi di file sharing, l’obiettivo di BitTorrent è di realizzare e fornire un sistema efficiente per distribuire lo stesso file verso il maggior numero di utenti disponibili sia che lo stiano prelevando (download) che inviando (upload). Si tratta quindi di un meccanismo per coordinare in automatico il lavoro di moltitudini di computer, ottenendo il miglior beneficio comune possibile. Ecco come funziona:

Che cosa è il file .torrent?

È un semplice file, di dimensioni modeste, che può essere pubblicato, ad esempio, su una pagina Web. Per poter usufruire del sistema è quindi necessario, prima di tutto, prelevare un file con l’estensione .torrent. Tale file svolge la funzione di indice, con la descrizione di tutti i pacchetti in cui è stato suddiviso un originale, incluse le chiavi hash che garantiscono l’integrità dei vari pezzi. Tecnicamente altro non è che un file statico, e contiene delle informazioni codificate mediante un algoritmo di hashing che descrivono i file da prelevare e/o da trasferire. Inoltre contiene l’indirizzo URL, cioè un link, di un server traccia (in inglese tracker) utilizzato per localizzare le sorgenti che posseggono il file o parte di esso.
Che cosa è il Tracker?
Questo tracker è un piccolo programma che svolge il ruolo di vigile urbano, coordinando le richieste degli utenti che cercano di scaricare un certo file e informandoli a vicenda di chi possiede quali pezzi. La lista dei file tracker viene definita per ogni file .torrent. Solitamente, i siti tracker forniscono anche delle statistiche sul numero di trasferimenti, il numero di nodi che hanno completato la copia del file e il numero di nodi che posseggono una copia parziale del file.I file o la serie di file che si desidera scaricare da un computer sorgente viene fornita dal “tracker server” e, mentre lo si sta scaricando, questo viene diffuso in parallelo verso altri computer sorgente, utilizzando una parte della banda dell’utente non impegnata durante il trasferimento principale. Grazie a questo sistema, ogni nodo contribuisce inevitabilmente alla diffusione del file. Maggiore è l’ampiezza di banda in uscita su quel nodo, maggiori sono le probabilità che il file venga diffuso verso altri nodi.
Che cosa è il Seed?
Nel momento in cui viene inviata una richiesta di download, BitTorrent non sempre inizia subito il prelievo. Per iniziare il processo di distribuzione, BitTorrent ha bisogno di trovare in rete almeno una copia completa di tutti i frammenti del file originale. Questa copia online, detta file seme (“seed”), può essere ospitata su qualsiasi computer, purché collegato in banda larga. È quindi necessario che ci sia un numero sufficiente di utenti connessi, perché se ce ne sono pochi è possibile condividere solo alcune parti del file. Questo sistema ha l’effetto di incrementare la velocità di download nel momento in cui sono connessi molti utenti che stanno scaricando e/o prelevando file. I seed che possiedono il file completo fanno in modo di completare il download sul personal computer dell’utente solo nel momento in cui hanno completato la copia del file stesso verso altri “peer”.

Con che programmi scarico o creo questi file torrent? Ci sono diversi client per BitTorrent tra i quali segnaliamo Azureus e uTorrent che hanno anche una funzionalità per la creazione di file .torrent.

Quali sono i siti in cui posso trovare i file torrent?

Bittorrent Top Sites
Semplice motore di ricerca che non richiede registrazione.

BTbot
Interfaccia di ricerca semplice e veloce, che riporta una lista comprendente il sito torrent dove si trova il file, la dimensione del file stesso ed eventualmente il numero e tipo di file di cui e’ composto un singolo torrent (nel caso di torrent con piu’ file al suo interno).

Con la ricerca è possibile ordinare i .torrent in base al numero di Seed, dimensioni del torrent, e data di inserimento.
Viene mostrato anche il livello di salute del .torrent.
Incorpora una lista dei 100 ultimi torrent ricercati, una lista dei 10 torrent piu’ scaricati e permette di suddividere la ricerca per categorie : Musica, Film, Software, Giochi e Altro.
Nelle statistiche di ricerca presenta la categoria, la data di upload, la dimensione del torrent, i Seed e i Leech (Peer o Fonti) presenti.
Si appoggia a google co-op per darci una versione personalizzata del più famoso motore di ricerca dedicata esclusivamente ai torrent.
il|CorSaRo|NeRo
In questo sito troverete solo torrent italiani, e non richiede alcuna registrazione.
Motore di ricerca assai versatile, si distingue per la sua capacita’ di rintracciare non solo file .torrent, ma anche file con diversa estensione, tra cui file .iso, etc…
Per ricercare in modo dettagliato, basta semplicemente inserire l’estensione desiderata nell’apposito spazio, sotto al nome del file che cerchiamo.
Semplicissimo, basta scegliere su quale tra i principali motori di ricerca appoggiarsi per la ricerca dei .torrent e usare il box in alto per digitare il contenuto da cercare.
Semplice da utilizzare, interfaccia molto rapida nel caricamento, MadTorrent mostra sia i .torrent che vengono condivisi su tracker senza obbligo di registrazione, sia i .torrent che necessitano una registrazione sul tracker per poter essere scaricati.
Il motore a quanto leggo molto presto avra’ anche le statistiche Seed e Peer per ogni torrent tracciato, quindi ancora piu’ comodo e immediato.
Semplice da utilizzare, interfaccia molto rapida e non richiede registrazione.
Motore completo, e’ possibile suddividere la ricerca dei torrent in base a Audio, Video, Applicazioni, Giochi e materiale misto.
E’ presente un’opzione di gestione delle preferenze, tuttavia funziona solo dopo un’iscirizione (non obbligatoria per fare delle semplici ricerche).
Nei risultati viene mostrato il tipo di file, i dettagli tecnici, e il numero di Seed e Fonti, molto utile per stabilire la potenziale velocita’ e affidabilita’ del torrent.
Torrent Finder
Motore che permette una ricerca su ben 167 siti selezionabili togliendo e mettendo la spunta su quelli che ci interessa trovare i torrent.
Torrent Typhoon
Il motore di Typhoon consente di suddividere le ricerche per sottocategorie generiche, come musica (music), film (movies) e giochi (games), inoltre cliccando su Preferences (proprio sotto il pulsante Search) abbiamo l’opportunita’ di impostare se comprendere nella ricerca anche torrent non piu’ attivi (ma che potrebbero tornare tali) e decidere il timeout del sito.
In pratica, passato un certo lasso di tempo, se il sito non risponde viene considerato off-line, e quindi i suoi torrent vengono schedati come non attivi.
Nella parte inferiore della finestra principale, e’ inoltre possibile vedere, sotto la voce Currently Searching, quali siti torrent vengono utilizzati per la ricerca.
Classica interfaccia da motore di ricerca, richiede registrazione.
Torrents
Semplice da utilizzare, interfaccia molto rapida e non richiede registrazione.
Tempo di ricerca molto basso, possibilita’ di utilizzare le funzioni di Ricerca Avanzata e opzioni per impostare il numero di risultati visualizzati, vedere i risultati in base ai Seed, ai download effettuati, o alla data di inserimento. Questi sono alcuni degli aspetti positivi di TorrentSpy, che dopo la ricerca fornisce (per ciascun torrent) le dimensioni globali del file, il numero di file all’interno del torrent, il numero di Seed/Fonti e lo stato di salute del torrent.

Yotoshi
Yotoshi a differenza di altri motori di ricerca per .torrent puo’ ricercare anche file .iso di tutti i tipi. Infine, cliccando su Advanced Search avremo delle opzioni ulteriori nelle quali specificare i campi di ricerca. Questo e’ particolarmente utile per restringere il campo dei risultati e trovare materiale un po’ piu’ raro.

MAGGIORI INFORMAZIONI
NEL CORSO DELL’ARTICOLO

Leggi anche: