La comodità delle pendrive USB è indiscutibile. Non a caso sono nate per facilitare il trasporto da un PC all’altro di piccoli file. In questi anni, la loro capienza (nonché la velocità di lettura/scrittura) è andata via via aumentando di pari passo con lo spazio occupato dai file. Tra DivX, collezioni di MP3 e file EXE di dimensioni sempre più generose si è ben preso passati dai 64 o 128 MB a tagli decisamente più capienti. Con una modica spesa, oggi si può acquistare una chiavetta USB da 8 o 16 GB: veri e propri hard disk portatile.

 


Tanto spazio… cattiva gestione Il problema è che Windows, una volta collegate tal memorie flash alla porta USB del PC, consente di formattarle solo con i vecchi file system FAT o FAT32. In particolare, il secondo di questi, che è quello più utilizzato, permette di memorizzare file che hanno una dimensione massima di 4 GB.In questo modo, ad esempio, non è possibile utilizzare la pendrive per trasportare l’immagine di un DVD o archivi molto grandi su un unico file.Con un piccolo trucco, però, è possibile abilitare in Windows Vista e XP l’opzione per formattare le chiavette USB anche col file system NTFS, che è quello utilizzato per i normali hard disk sui nuovi sistemi operativi.

In questo modo, superando i limiti della FAT32, non avremo più problemi di dimensione e potremo salvare ogni tipologia di file.Inoltre, anche se di poco, l’NTFS consente di velocizzare l’accesso ai dati. Ma non è tutto oro quel che luccica. Anche l’NTFS presenta una serie di inconvenienti. Innanzitutto dobbiamo ricordare che un PC formattato con il file system FAT32 non sarà in grado di leggere una memoria NTFS. Quindi,se abbiamo ancora dei computer con Windows 98, ad esempio, non potremo utilizzare la pendrive su quei sistemi. L’NTFS, poi, fa più accessi alla memoria riducendone così il tempo di vita utile. Detto ciò, vediamo come procedere alla formattazione in NTFS di una pendrive con Vista, per superare una volta per tutte i limiti della FAT32 e godere appieno di tutto il mastodontico spazio offerto dalla nostra nuova chiavetta USB.

VEDIAMO COME FORMATTARE IN NTFS LA CHIAVETTA USB

1. Andiamo in Start/esegui e digitiamo il comendo devmgmt.msc Clicchiamo sull’icona + accanto la voce Unità disco per far comparire le periferiche di memoria collegate al PC. Infine, col tasto destro clicchiamo sulla pendrive che vogliamo formattare in NTFS e selezioniamo Proprietà.

2. Dalla finestra delle proprietà della pendrive spostiamoci nel tab Criteri. Selezioniamo la voce Ottimizza prestazioni e clicchiamo su OK per confermare le modifiche. La memoria viene scollegata e ricollegata al computer in pochissimi istanti. Chiudiamo tutte le finestre e andiamo in Start/risorse del Computer o computer.

3. Clicchiamo col tasto destro del mouse sulla pendrive e selezioniamo Formatta. Nel menu a tendina accessibile da File system è ora disponibile anche l’opzione NTFS. Selezioniamola e clicchiamo su Avvia per formattare la memoria e non avere più limiti sulla dimensione dei dati memorizzabili.

4. La procedura funziona sia con Windows Vista, che XP. L’unica accortezza da avere è quella di rimuoverla dal sistema, utilizzando la modalità corretta, altrimenti si potrebbero perdere i dati memorizzati. Per evitare questo problema basta cliccate col tasto dx sulla memoria rimovibile, da Risorse del computer o Computer e selezionare Rimozione sicura. Dopo la visualizzazione del messaggio di conferma, possiamo rimuovere la chiavetta dalla porta, in tutta sicurezza.

Leggi anche: