Trasferire dati da un’unità all’altra o in rete locale richiede il più delle volte lunghe attese, soprattutto se si tratta di file di grandi dimensioni. Succede poi che quando il computer è impegnato in operazioni di lettura, scrittura e trasferimento dei dati, le sue prestazioni diminuiscono considerevolmente, impedendo talvolta persino il normale utilizzo dei programmi. Per ovviare a questi problemi possiamo utilizzare RichCopy, un tool che fino a poco tempo fa era disponibile in Microsoft, solo per uso interno.
Questa utility infatti non solo consente di copiare più file contemporaneamente,ma permette anche di mettere in pausa il processo di copia e riprenderlo in un secondo momento, consentendoci così di liberare risorse e di continuare a lavorare col PC. Con RichCopy inoltre possiamo creare un profilo d’uso personalizzato e decidere, ad esempio, di verificare i file dopo la copia.

AVVERTENZE: ACCESSO SERIALE AI DISCHI

Durante la fase di copia dei file, RichCopy esegue un accesso simultaneo ai dischi rigidi. Può succedere però che alcuni hard disk con interfaccia ATA non siano ottimizzati per questo tipo di accesso, rallentando così anche di molto le operazioni di copia. In questi casi, la cosa migliore da fare è serializzare l’accesso ai dischi in modo da minimizzare il carico sulla periferica su cui verranno memorizzati i dati. Per attivare questa modalità di accesso, dall’interfaccia principale di RichCopy, clicchiamo sul pulsante Opzioni a destra. Quando compare la schermata delle opzioni, selezioniamo il nostro profilo nel riquadro di sinistra, spuntiamo la voce Serialize disk access, premiamo Apply, quindi OK.

1. Eseguiamo il file HoffmanUtilitySpotlight2009_04.exe, premiamo Yes, indichiamo il percorso in cui scompattare i file, diamo OK e, al termine, ancora OK. Andiamo nella cartella, facciamo doppio clic su setup.exe e seguiamo la procedura guidata. Completata l’installazione, premiamo Close.

2. Apriamo il programma dal menu Start/Programmi/Microsoft RichTools/RichCopy 4.0 e cliccando sulla voce Rich Copy 4.0. Una volta aperta l’interfaccia di RichCopy, facciamo clic sul pulsante Option presente a destra per accedere alla schermata delle opzioni del programma.

3. Premiamo New in basso, facciamo clic su Default-1 nel riquadro di sinistra, digitiamo un nome per il profilo (ad esempio Copia&Verifica) e clicchiamo in un punto libero del riquadro Spuntiamo Verify per verificare i file copiati con quelli originali, infine premiamoApply, quindi OK.

4. Tornati nell’interfaccia principale, dal menu Copy Options selezioniamo il profilo creato, clicchiamo su Source(1), spuntiamo le cartelle (e sottocartelle) di cui vogliamo copiare il contenuto e diamo OK. Clicchiamo su Destination(2), selezioniamo la cartella di destinazione e diamo OK.

5. Clicchiamo su Start copy (il tasto verde con la freccia) per dare via alla copia dei file. Per mettere in pausa il processo e liberare risorse al sistema clicchiamo su Pause (il triangolo giallo). Non appena pronti, per riprendere l’operazione di copia e portarla a termine, ripremiamo il tasto Pause.

6. COPIARE FILE IN RETE: Con RichCopy possiamo anche trasferire file dal nostro PC adun altro presente all’interno della rete locale. Per fare ciò, nell’interfaccia principale clicchiamo su Destination(2) e, quando compare la schermata Browse, premiamo il tasto Connect. Digitiamo in Path il percorso del PC in rete (ad esempio\\desktop2) e diamo OK. Il computer comparirà nell’elenco delle risorse della finestra Browse: espandiamo questa voce cliccando sul segno + accanto, selezioniamo la cartella condivisa in cui copiare i file e premiamo OK. A questo punto non rimane che avviare la copia con un clic sul pulsante Start copy.

MAGGIORI INFORMAZIONI
SITO UFFICIALE DOWNLOAD

Leggi anche: