Dopo la richiesta di Riki, inizio questo tutorial dicendo che uno dei vantaggi di possedere un personal computer è certamente quello di poter leggere e possedere libri, documenti, guide e testi di qualunque altro tipo in formato elettronico da consultare e condividere con altre persone. Sappiamo benissimo infatti che, se desideriamo inviare tali file ad un nostro amico o farli leggere ad un collega, possiamo affidarci a molteplici metodi, primo fra tutti quello dell’invio su una casella di posta elettronica. Ma che succede se il file del nostro documento è di grandi dimensioni?
Probabilmente il server di posta non ce la fa ad inviarlo o lo spazio libero disponibile nella casella e-mail del destinatario non è sufficiente per ricevere l’intero documento. Naturalmente possiamo risolvere questo problema spezzando il file in altri più piccoli ed inviarli ciascuno con un’e-mail separata al nostro destinatario che poi dovrà necessariamente ricomporre l’allegato ed infine stamparlo. Anche in questo caso non è detto che tutto vada per il verso giusto: software come gli antivirus, ad esempio, potrebbero bloccare l’invio dei messaggi di posta ritenendoli sospetti.

UTILIZZIAMO LA STAMPANTE REMOTA

Forse non ci abbiamo mai pensato, ma una soluzione più comoda a questo problema esiste ed è quella di inviare il documento direttamente alla stampante del nostro amico. L’importante è che il destinatario della stampa sia collegato ad una rete domestica, oppure tramite Internet. Per effettuare tutto ciò rapidamente e senza intoppi, possiamo utilizzare PrinterShare, un software che ci consente di condividere la nostra stampante con altri utenti registrati al servizio e, quindi, di ricevere o stampare documenti direttamente su quelle di altre persone.

COME FUNZIONA ?

Il meccanismo è molto semplice, il programma manda i file tramite internet alla stampante da cui lo vogliamo stampare (anche su quel computer deve essere installato il software), il quale si metterà in coda e una finestra pop-up ci avviserà della ricezione del documento. Se siamo preoccupati sulla sicurezza e sul fatto che qualcuno potrebbe leggere i nostri documenti, potremo criptare sia i files sia lo username e password, che vengono richiesti nel momento di scegliere la stampante alla quale connettersi. Il computer che riceve i documenti non deve necessariamente essere acceso e connesso ad internet, né il programma deve essere aperto, infatti non appena ci si collega e lo si lancia, il software cercherà i files in coda nei server.

QUESTIONE DI PROXY

Se decidiamo di condividere una stampante che si trova nella nostra azienda, probabilmente al primo avvio non sarà possibile creare un proprio account (nickname) da utilizzare o, comunque, non saremo in grado di far nulla. Questo perché dobbiamo prima inserire i dati del proxy che utilizziamo per collegarci ad Internet. Per far questo, quindi, saltiamo questa fase e proseguiamo. Quando ci troviamo di fronte alla finestra principale del programma, clicchiamo sulla voce di menu Tools e poi su Settings. Clicchiamo quindi sulla linguetta Network e mettiamo il segno di spunta accanto alla voce Proxy settings. Inseriamo i dati relativi al nostro proxy, clicchiamo su Test server per ricontrollare le impostazioni e concludiamo premendo Applica se il test ha dato esito positivo o ricontrolliamo i dati inseriti in caso contrario.

NASCONDERE LA STAMPANTE

Se desideriamo nascondere una stampante appena condivisa ad occhi indiscreti di altre persone, selezioniamola e clicchiamo su Properties. Mettiamo quindi il segno di spunta accanto alla prima opzione disponibile (quella che inizia con Hide printer from search results). Chiunque vorrà vedere la nostra stampante quando farà la ricerca con Find printer, dovrà necessariamente inserire il nostro USER ID (che ci viene inviato al momento della registrazione all’e-mail inserita la prima volta che avviamo il tool) e che noi gli avremo anticipatamente indicato.

1. Avviamo l’installazione del programma e mettiamo un segno di spunta alla voce I accept the terms in the License Agreement. Clicchiamo su Install per proseguire. Al termine clicchiamo su Next, mettiamo un segno di spunta accanto alla voce Start PrinterShare Console ed infine premiamo Finish. Ecco davanti a noi la schermata di registrazione. 2. Inseriamo i nostri dati personali (in particolare è obbligatorio inserire un nickname, ad esempio Matrix, nel box User ID e l’indirizzo di posta elettronica in E-mail cliccando su Create New Account. Siamo finalmente di fronte all’interfaccia principale del programma. Da qui possiamo condividere le nostre stampanti con altri o stampare su quelle dei nostri amici.
3. Nella sezione Local Printers sono elencate tutte le stampanti installate sul nostro PC. Selezioniamone una e clicchiamo sul pulsante Share. Se abbiamo compiuto tutta la procedura nel modo corretto, nella seconda colonna, quella con l’intestazione Sharing, apparirà la voce Shared. Ripetiamo i passi per tutte le stampanti che desideriamo utilizzare. 4. Supponiamo di essere un nostro collega (anch’esso registrato con PrinterShare) che vuole inviarci un documento sulla stampante appena condivisa da Matrix. Nella schermata principale, clicchiamo sul pulsante Find printer per cercare una stampante remota.
5. Per vedere solo le stampanti condivise da Matrix, è necessario inserire tale nickname nella barra di ricerca, posta nella parte superiore dello schermo, premendo Find al termine. Dopo alcuni secondi, comparirà la lista delle stampanti condivise da utenti il cui nickname contiene la parola Matrix. Selezioniamo quello corretto dall’elenco e clicchiamo su OK. 6. Ora possiamo aprire un documento qualsiasi da stampare, ad esempio due file Word. Una volta aperto il file, da Word stesso avviamo la stampa, scegliamo come stampante quella (virtuale) denominata Printershare e premiamo OK. Apparirà una nuova finestra: dalla casella Printer, selezioniamo la giusta stampante tra quelle prima condivise da Matrix, diamo OK e il gioco è fatto!
MAGGIORI INFORMAZIONI
SITO UFFICIALE DOWNLOAD

Leggi anche: