Nel corso degli anni installiamo, disinstalliamo, copiamo, spostiamo e cancelliamo un gran numero di applicazioni e files…e il nostro povero sistema operativo soffre. Tutte queste operazioni disperdono lo spazio libero disponibile su disco rigido in posizioni fisicamente distanti fra loro. Tale “Frammentazione” fa si che i programmi e i file di grandi dimensioni non possano essere scritti in modo consequenziale sul disco rigido. La conseguenza sarà il solito calo nelle prestazioni.
Proprio per questo vedremo come aggiungere il comando “Deframmenta” al menu-contestuale di Windows 7, in questo modo avremo immediato accesso alla deframmentazione del disco rigido, in più, agendo in questo modo avremo un output dettagliato della procedura eseguita.
1. Premiamo contemporaneamente i tasti WINDOWS + R, digitiamo Regedit e portiamoci in HKEY_CLASSES_ROOT \ Drive \ Shell, clicchiamo col tasto destro sulla chiave Shell e creiamo una Nuova / Chiave assegnandogli il nome runas.

2. Clicchiamo col tasto destro sulla chiave Predefinita selezioniamo Modifica e nella sezione Dati Valore digitiamo Deframmenta, confermando con OK.

3. Clicchiamo col tasto destro sulla chiave Runas, creata al passo 1, e creiamo una Nuova / Chiave assegnandogli il nome command.

4. Clicchiamo col tasto destro sulla chiave Predefinita selezioniamo Modifica e nella sezione Dati Valore digitiamo defrag %1 -v confermando con OK.

5. A questo punto cliccando col tasto destro sul disco rigido visualizzeremo il comando Deframmenta, al termine della deframmentazione visualizzeremo un output dettagliato.
MAGGIORI INFORMAZIONI
SITO UFFICIALE

Leggi anche: