QUESTO ARTICOLO E\' DIVISO IN PIU\' PAGINE

 

ACQUISTO A DISTANZA

Come detto, al momento Nexus One è disponibile solo negli Stati Uniti. Se non ce la facciamo ad aspettare il lancio europeo, la buona notizia è che il dispositivo è già compatibile con le nostre reti e, optando per il modello “sbloccato” (cioè non legato ad alcun operatore), teoricamente si può utilizzare fin da subito anche nel resto dei mondo. Eppure, andando su goole.com/phone, compare un messaggio che comunica che non possiamo acquistare questo gioiello dal nostro Paese. Ops, che fare?

Innanzitutto, dotiamoci di una carta di credito, tenendo conto che, oltre al costo del telefono, sono necessari circa altri 80-100 dollari. Questi sono necessari per registrarci a un servizio di “domiciliazione” negli USA, che include anche un servizio di spedizione verso l’Italia, e a un proxy, che ci consente di navigare nel suddetto sito spacciandoci, però, per navigatori americani. Una registrazione, gratuita, a Google Checkout, è il tocco finale per mettere le mani anzitempo su un Nexus One! Poi non rimane che avere un po’ di pazienza.

1. Un indirizzo Americano 2. Google Shopping
1. Andiamo in un sito che offre indirizzi americani e si occupa del ritiro dei pacchi e del loro reinvio presso il nostro domicilio. Uno dei migliori è MyUS, nato per acquistare, dall’Europa, prodotti venduti solo negli USA. Scegliamo la tariffa Standard, che costa appena 10 dollari. A questi, poi, vanno aggiunti i costi di spedizione, pari a circa 50 dollari. 2. Ora, col nostro browser, andiamo sul sito Google-Checkout, clicchiamo su Registrati adesso e compiliamo il modulo per registrarci, facendo attenzione a inserire come indirizzo quello americano, ottenuto nel passo precedente. Sempre qui, dobbiamo specificare anche gli estremi della nostra carta di credito, necessaria per effettuare gli acquisti.
3. Un Proxy per gradire 4. Modifichiamo il Browser
3. Adesso ci serve un “proxy”, cioè un servizio che ci faccia navigare sui siti di Google facendogli credere che siamo utenti americani. Meglio puntare su uno a pagamento, più affidabile, come Proxz. Andiamo al seguente indirizzo, e scegliamo US proxy monthly non-recurring subscription $8.00 USD for one month e specifichiamo l’indirizzo email. Si paga con carta di credito. 4. All’indirizzo e-mail specificato al proxy, riceviamo i dati per navigare a stelle e strisce. Inseriamoli nel browser. Per esempio, da Firefox, selezioniamo Strumenti/Opzioni, clicchiamo su Avanzate e, quindi, su Rete e Impostazioni. Spuntiamo Configurazione manuale dei proxy, inseriamo i dati e clicchiamo su Ok. Andiamo su google.com/phone e acquistiamo il telefono!

A NOI È ANDATA COSI…NOSTRO IN 8 GIORNI

Un amico con la voglia e il denaro di acquistare il Nexus One, si è affidato alla mia proposta di acquisto direttamente negli USA; Il 7 Gennaio abbiamo effettuato l’acquisto del Nexus One dallo store ufficiale. L’11 Gennaio tramite il nostro indirizzo MyUS abbiamo verificato che il gioiellino era in attesa di essere spedito in Italia. Il 14 dello stesso mese, tramite numero di tracking postale ci è stato possibile individuarlo presso la dogana di Roma, di cui aveva superato il controllo. Il giorno successivo, 15 gennaio abbiamo ricevuto il Nexus One limite corriere DHL al quale abbiamo dovuto “lasciare” 80 euro di spese doganali. Alla fine per assicurarci il Googlefonino abbiamo sborsato 520 euro. La confezione era perfettamente imballata e all’interno conteneva il nostro nuovo gioiellino e gli accessori primari: custodia, cuffie stereo e caricabatterie.

MAGGIORI INFORMAZIONI La redazione non si assume nessuna responsabilità nel caso eseguiate l’ordine, e non venga recapitato al vostro indirizzo.
SITO UFFICIALE 3D TOUR

Leggi anche:

 

QUESTO ARTICOLO E\' DIVISO IN PIU\' PAGINE

« 1 2 Articolo Intero»