Avete mai avuto bisogno di premere il pulsante pausa, mentre si guarda la TV in diretta in Windows Media Center? Vuoi perchè avete risposto a una chiamata importante o perchè la moglie vi ha chiamato per mezzora di passione, al ritorno scoprite che il programma che stavate seguendo con tanto interesse, è ripreso senza nessun motivo. Perchè ? Per impostazione predefinita Windows Media Center è configurato con un “Tempo di buffer” di 40 minuti. Ora Se questo non è sufficiente, basta modificarlo, vediamo come.

AUMENTARE LA DURATA DEL BUFFER PAUSA IN WINDOWS MEDIA CENTER

1. Accesso all’editor di registro 2. Modificare i Dati valore
1. Apriamo il Menu Start e clicchiamo su Esegui, oppure utilizziamo la combinazione di tasti Windows + R e nella casella Esegui digitiamo regedit seguito da Invio. Navighiamo alla chiave:

HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\Windows\CurrentVersion\Media Center\Service\Video\Tuners\DVR

2. Evidenziata la chiave DVR, individuiamo la variabile BackingStoreEachFileDurationSeconds e con un doppio clic modifichiamo i Dati Valore, non prima di aver selezionato l’opzione Decimale.

3. Meglio fare due conti 4. Modifica effettuata
3. Qui abbiamo bisogno di fare un pò di calcoli per capire quali sono i dati Valore da impostare per la pausa da noi desiderata. Di Default, abbiamo detto che il tempo di buffer è di 40 minuti, o 2400 secondi.

Questo è calcolato prendendo il valore BackingStoreEachFileDurationSeconds (300 secondi) e moltiplicandolo per il BackingStoreMaxExistingBackingFiles e il valore BackingStoreMaxNumBackingFiles (8) per venire a un totale di 2.400 secondi, o 40 minuti. Ancora confusi ? Ecco una tabella di conversione per alleviare il peso del calcolo.

BackingStoreEachFileDurationSeconds Tempo di Buffer (PV)
300 40 minuti
450 60 minuti
600 80 minuti
750 100 minuti
900 120 minuti
4. Quindi, se desiderate impostare il “buffer pausa” fino a 120 minuti, cambiamo i Dati Valore in decimale della Variabile BackingStoreEachFileDurationSeconds a 900. Clicchiamo “OK” per confermare, usciamo dal registro e riavviamo il computer.

Leggi anche: