Se amiamo la musica e la fotografia digitale, avremo di certo accumulato un immenso archivio di file con strane estensioni: JPG, BME, PNG, TIFF, PCX, TGA, WMF, EMF, PSD ed MP3. Il problema reale consiste nel cercare di mettere in ordine quelle spaventose cartelle del nostro hard disk, svariate centinaia di Megabyte. Quante volte ci siamo detti: “prima o poi dovrò fare una selezione perché cosi non ci capisco più nulla”. Ebbene.. in questo articolo il nostro obiettivo è quello di individuare i file identici, che abbiamo inconsapevolmente memorizzato nella stessa cartella e fare di conseguenza un po’ di pulizia. Rimarremo sorpresi nello scoprire quante volte abbiamo scaricato da Internet la medesima immagine.

CERCARE ED ELIMINARE I FILE DOPPI DALL’ HARD DISK

1. Senza installazione è meglio 2. C’è l’ho..rmi manca !
1. DupeLocater non richiede alcuna procedura di installazione. È sufficiente eseguire un doppio clic sul file DupeLocatet.exe, con il tasto sinistro del mouse. Nella schermata che appare clicchiamo sul tasto Just run DupeLocater per accedere alla schermata principale del software. Altrimenti, se vogliamo visitare il sito del produttore premiamo sul tasto Visit our web site.

2. Per scoprire se il nostro archivio fotografico o musicale presenta dei doppioni, è sufficiente trascinare nella finestra Search Paths la cartella che contiene i nostri preziosi file e cliccare sul pulsante Search in basso. DupeLocater li controllerà uno ad uno, senza tener conto del nome o della data, ma effettuando una profonda scansione dei bit che compongono i vari file. In questo modo, anche due documenti, due immagini, o due brani musicali con nomi e date differenti, verranno indicate come responsabili di un inutile spreco di spazio su hard disk. Il tutto avverrà con una rapidità e con una precisione sbalorditiva.

3. Una verifica è meglio 4. Eliminiamo i doppioni
3. Alla fine del processo, nella finestra Duplicate found, possiamo notare che alcuni file sono stati evidenziati di colore blu. Essi rappresentano i duplicati che a detta del software possono essere rimossi serra problemi. Siccome fidarsi è bene, ma non fidarsi è meglio, verifichiamo personalmente. Andiamo nella cartella sottoposta a scansione e cerchiamo i file indicati da DupeLocater. Apriamoli e… sorpresa! Aveva ragione lui. 

4. Quindi, torniamo nella schermata di DupeLocater, accertiamoci che il comando Auto Select sia attivato e clicchiamo sul pulsante Defete Files. In questo modo, non usciremo pazzi nel controllare manualmente, uno per uno, i file presenti nei nostri archivi.

MAGGIORI INFORMAZIONI
SITO UFFICIALE DOWNLOAD

Leggi anche: