Come sappiamo, la cartella Programmi del disco C: è quella usata di default dal sistema operativo per l’installazione di nuove applicazioni. Non sempre, però, questa scelta soddisfa le nostre reali esigenze. Per esempio, se abbiamo due unità disco su cui memorizzare i nostri dati, potremo desiderare di dirottare su D:, anzichè su C:, l’installazione di nuovi software; oppure, per fare gli originali, o per motivi di privacy, potremo voler assegnare un nome diverso alla cartella che ospita i nostri programmi. Pertanto, di seguito vedremo come ricorrere all’editor del registro di configurazione per scegliere una nuova directory, che di default ospiterà le applicazioni installate.

CAMBIARE LA DIRECTORY PREDEFINITA PER L’INSTALLAZIONE DEI PROGRAMMI

NOTA: Procedura valida solo per i sistemi WIndows XP e precedenti.

1. Andiamo nell’editor del registro 2. Troviamo la chiave
1. Il primo passo da compiere consiste nell’acedere alll’editor del registro di sistema di Windows. Premiamo contemporaneamente i tasti Windows + R e digitiamo regedit. Confermiamo con OK.

2. Nella schermata dell’editor, portiamoci nella colonna a sinistra e scorriamo le voci presenti fino a raggiungere la chiave HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\Windows\CurrentVersion. Questa è la chiave che raccoglie le impostazioni relative alla versione installata del sistema operativo. Clicchiamo su questa voce: noteremo, nell’area destra dell’applicazione, la presenza di alcune opzioni.

3. Eccoti lì! 4. Installiamo ora!
3. Tra le entrate presenti in corrispondenza della chiave selezionata, individuiamo la voce ProgramFilesDir che, come possiamo facilmente vedere nella colonna Dati, risulta valorizzata a C:\Programmi. Facciamo doppio clic su di essa ed attendiamo l’apertura di una nuova finestra opzioni.

4. A questo punto, nella finestra Modifica Stringa, in corrispondenza della voce Dati Valore, digitiamo il nuovo percorso della directory predefinita per la localizzazione dei nuovi programmi che andremo ad installare. Clicchiamo su OK e chiudiamo l’editor di registro. Alla prossima installazione di qualsiasi programma noteremo che l’impostazione è stata cambiata, per come desiderato.

AUTORIZZARE CON CRITERIO

Se il nostro PC è utilizzato da altre persone, è bene stabilire criteri di accesso preferenziali all’editor del registro, poichè non è un’applicazione come le altre e se manipolata in maniera inopportuna, può creare gravi problemi di funzionamento del sistema. Per definire i permessi di accesso da assegnare ai singoli utenti, scegliamo la voce Autorizzazioni dal menu Modifica dell’editor del registro e operiamo secondo i criteri desiderati. Gli utenti potranno essere abilitati all’accesso in sola lettura al contenuto della chiave, ma non autorizzati al salvataggio di eventuali modifiche apportate. Per ulteriori informazioni consultate il seguente articolo.

MAGGIORI INFORMAZIONI
SITO UFFICIALE

Leggi anche: