Per gli appassionati di computer e Internet i programmi di file-sharing, per scambiare documenti di ogni tipo, sono un argomento di sicuro interesse. Nel corso degli anni siamo stati abituati a cambiare più o meno spesso le nostre abitudini a causa delle “scaramucce” tra le istituzioni e le principali aziende che producono musica e film, che vedono in qualche modo intaccati i loro privilegi. Fra i numerosi programmi nati negli ultimi dieci anni, WinMX è sicuramente uno di quelli che ha subito maggiori pressioni. Infatti, Frontcode Technologies ha ritirato ufficialmente il programma il 13 settembre 2005 in seguito ad un’azione legale. Il progetto però ha continuato a vivere nel sottobosco della Rete e nel corso del 2008 è stata rilasciata una nuova patch che permette nuovamente il collegamento su larga scala.
Nel periodo di massimo splendore WinMX era noto soprattutto per l’efficienza della sua rete e per il metodo di scambio basato su un meccanismo di code piuttosto funzionale. Oggi il sistema di controllo, la quantità di opzioni disponibili per la ricerca e soprattutto un aspetto grafico piuttosto spartano possono farci sorridere, ma ci sono diversi vantaggi che questo client ci può ancora offrire. Prima di tutto la sua rete, che si sta ripopolando, dispone di ottimi filtri contro i file fasulli e quelli infetti.

Poi il sistema di gestione dei download ci permette di controllare lo stato di ogni file e di privilegiare manualmente quelli che preferiamo. Certo dopo essere abituati ai sistemi estremamente evoluti come eMule o i diversi client di BitTorrent WinMX può sembrarci un po’ più laborioso, ma tutto sommato dopo i recenti aggiornamenti ha ancora molto da offrire, soprattutto per quello che riguarda la velocità di collegamento. Infatti per ogni ricerca che facciamo il sistema è in grado di notificarci, oltre a diverse caratteristiche dei file, anche il numero di collegamenti disponibili per il download immediato.

SCARICARE E CONDIVIDERE FILE CON WinMX

1. Download sul sito ufficiale 2. I download disponibili
1. Per scaricare l’ultima versione del client possiamo usare il sito winmxworld.com che contiene anche le istruzioni in italiano. Facciamo clic su Patch per proseguire.

2. Le due versioni del client sono la 3.53 e la 3.54b4. Scegliamo la 3.53 dotata di Community Patch. Le altre sono per un uso più avanzato. Facciamo clic sul nome e avviarne il download.

3. La nostra lingua 4. Attenzione alla notifica
3. Una volta scaricato il pacchetto e lanciata l’installazione possiamo scegliere la lingua italiana per proseguire. Buona parte del programma però rimarrà in inglese.

4. Veniamo avvisati del fatto che a volte l’installazione può non funzionare. Il rischio è quello di un falso positivo da parte degli antivirus. In quel caso disattiviamolo durante l’installazione.

5. Connessione necessaria 6. La nostra Username
5. Subito dopo l’installazione, una procedura guidata ci permette di impostare il programma. L’unica richiesta che ci viene fatta è che la nostra connessione a Internet sia attiva.

6. Come molti programmi, anche WinMX richiede un nome utente. A meno di non usare anche le chat interne non ha molta utilità, ma scegliamone comunque uno per proseguire.

7. La nostra posizione geografica 8. Scegliamo i tipi di file
7. Specificando il nostro continente di appartenenza WinMX cercherà automaticamente le connessioni più vicine a noi, in questo modo la rete sarà più efficiente.

8. Questa sezione serve soprattutto per le condivisioni. Scegliamo i tipi di file che pensiamo di scambiare più spesso. Il sistema impedisce, per esempio, di condividere i documenti per errore.

9. Configurazione 10. Scelta dei colori
9. Il sistema tenta una connessione. Se non funziona possiamo specificare che ci troviamo dietro un firewall. Il programma funzionerà ugualmente, anche se a velocità più basse.

10. Come ultimo passaggio possiamo decidere che schema e colori usare. Quello con sfondo bianco è più leggibile, ma impossibile rinunciare al fascino del “classico” sfondo nero.

11. Connessione pronta 12. Come effettuare la ricerca
11. Avviamo il programma e attendiamo che la voce Connection Status mostri il segnale verde. Significa che siamo connessi correttamente alla rete e possiamo cercare file.

12. Il sistema di ricerca è molto dettagliato ma un po’ laborioso da usare. Come prima cosa scegliamo Search, poi scegliamo un tipo di file, scriviamo il nome e poi facciamo clic su Search.

13. Lista file disponibili 14. Download in corso
13. Dopo alcuni secondi arriveranno i primi risultati. Fra i parametri possiamo notare anche lo Status/Server che indica se fra i client c’è qualcuno che ha connessioni libere per il download.

14. Aggiungiamo i file facendo doppio clic. Poi nella sezione Transfers possiamo controllare lo stato dei nostri file. Il sistema ci aiuta indicando i diversi stati con una serie di colori.

15. Migliorare la ricerca 16. Impostazioni download
15. Se un file è rosso, significa che non ha sorgenti. Possiamo cercarle facendo clic con il tasto destro sul file e scegliendo Find Source Now. In questo modo il sistema interrogherà la rete.

16. Possiamo anche fare in modo che il programma cerchi automaticamente nuove fonti. Facciamo clic con il tasto destro sul file e poi scegliamo Auto Find Sources e diamo un tempo.

MAGGIORI INFORMAZIONI
SITO UFFICIALE DOWNLOAD

Leggi anche: