Abbiamo visto in questo articolo che l’ultimo sistema operativo Windows 7, porta con se anche la possibilità di gestire i file VHD, un formato usato per creare hard disk virtuali che hanno le stesse caratteristiche di un disco reale. In un hard disk virtuale VHD, si possono semplicemente archiviare i file, oppure usarlo come base per avviare un sistema operativo. In questo tutorial vedremo come sfruttare questa funzione per mettere in salvo i contenuti più importanti del disco fisso: video, musica, documenti di lavoro, fotografie, posta elettronica, Preferiti del browser e così via e in caso di problemi ripristinarli in un clic.

COME CREARE BACKUP AUTOMATICI UTILIZZANDO UN HARD DISK VIRTUALE IN WINDOWS 7

1. L’hard disk virtuale 2. Configurare il backup
1. La prima cosa che dobbiamo fare è creare un VHD seguendo questa guida. Terminata la procedura il disco virtuale appena creato verrà poi elencato nella finestra Computer. Per creare backup di file abbiamo a disposizione diverse soluzioni: La prima è trascinare direttamente i file nell’unità virtuale, mentre la seconda consiste nell’utilizzo della funzione Backup e Ripristino.

2. Apriamo il menu Start e nella casella di ricerca digitiamo Backup e Ripristino seguito da Invio. Nella finestra successiva clicchiamo sul collegamento Configura Backup.

3. Selezionare l’Hard Disk 4. Impostazioni manuali
3. Selezioniamo il VHD che abbiamo appena creato… e non preoccupiamoci se la finestra rimanda il messaggio “Spazio dell’unità insufficiente” perchè si riferisce a un’immagine del sistema.

4. Ora spuntiamo l’opzione “Selezione Manuale” e clicchiamo Avanti.

5. Selezionare i file desiderati 6. Con che frequenza eseguire i backup ?
5. A questo punto possiamo selezionare i file e le cartelle di cui si desidera eseguire il backup. In questo esempio eseguiremo il backup di alcuni documenti, ben al di sotto delle dimensioni di 5 GB del disco VHD. Una volta scelti file e cartelle deselezioniamo l’opzione “Includi un’immagine del sistema delle unità: Windows” e clicchiamo Avanti.

6. Nella finestra successiva clicchiamo sul collegamento “Modifica Pianificazione” per configurare i backup a intervalli regolari.

7. Eseguire il backup 8. Avanzamento senza intoppi
7. Dopo aver configurato tutte le opzioni clicchiamo OK e successivamente “Salva impostazioni ed esegui Backup“.

8. Il backup prende il via e otterremo una barra di avanzamento che indica la durata del processo.

9. Backup archiviato 10. Ripristino in un clic
9. Una volta terminato possiamo recarci nel disco VHD per visualizzare i nostri file di backup. Cliccando sul disco potremo ripristinare i file in un clic.

10. La possibilità di utilizzare VHD è solo un altro strumento di strategia di backup. La cosa interessante è la possibilità di copiare i file del disco VHD in altre sedi. Ad esempio una condivisione di rete, un HD esterno, una PenDrive ecc… sicuramente non è la soluzione più congeniale per eseguire backup ma a volte può essere utile.

MAGGIORI INFORMAZIONI
NON DISPONIBILI

Leggi anche: