Alcuni anni fa, quando fece la sua comparsa il formato MP3, si gridò al miracolo. L’idea di convertire i propri CD musicali in file dalle dimensioni ridottissime, con un’impercettibile perdita di qualità, era un’idea che eccitava tutti, anche coloro i quali non erano addentri all’informatica. Se poi, tutta la discografia mondiale è finita in Internet, danneggiando le tasche delle major, è un altro discorso. Comunque sia, non possiamo negare che l’MP3 è stato uno dei tanti promotori della diffusione di Internet e dell’informatizzazione di massa (Napster è ancora nei ricordi di tutti noi). Per tutti gli amanti della buona musica, in questo articolo vedremo come recuperare i brani MP3 che presentano fruscii e distorsioni indesiderate.

CLIP E POP COSA SIGNIFICA ?

Si riferiscono a delle registrazioni affette da rumori di “clic” e “pop” (si tratta di parole onomatopeiche) che pregiudicano la qualità della traccia musicale. È un po’ come quando la testina del giradischi saltava, causando fastidiosi rumori. Gli MP3 non sono altro che una serie di informazioni binarie (1 e 0), quindi, eventuali errori all’interno di esse non saranno processati, ma sostituiti con informazioni fittizie, causando la percezione di rumore.

1. La traduzione prima di tutto 2. Clip e Pop addio !
1. MPTrim è un software che non richiede installazione. È sufficiente fare doppio clic sul file mpTrim.exe, dopo averlo estratto dall’archivio compresso. Oltre all’eseguibile del software alla pagina seguente noteremo la presenza del file Italian. Un clic destro salva con nome per procedere col download di Italian.mpTrim.ini che ci permetterà di utilizzare MPTrim in lingua italiana, comprendendo meglio i significati delle varie opzioni. Per un corretto funzionamento, i due file devono trovarsi nella stessa cartella. In caso contrario, il software si avvierà in lingua inglese.

2. Eseguiamo il programma, clicchiamo sul pulsante Apri e cerchiamo il brano in MP3 che desideriamo restaurare. Se il file è danneggiato riceveremo un messaggio di avviso. Caricato il brano nel software, potremo visualizzare le informazioni sul codec utilizzato, sul bitrate di conversione (qualità dell’MP3), sulla durata complessiva del brano, ecc.

3. Le opzioni avanzate 4. Ripuliamo tutto prima di salvare
3. Cliccando su Avanzate/Errori potremo verificare la presenza di incoerenze nei frame, mentre in Avanzate/Intestazioni frame mancanti scopriremo se il file è affetto da clic o pop.

4. MPTrim è impostato di default per ripulire le tracce MP3 da eventuali frame danneggiati. Per apportare le modifiche al file sarà sufficiente cliccare sul pulsante Salva oppure sul tasto Salva con nome. Prima, però, possiamo applicare dei tagli e delle dissolvenze In entrata e/o In uscita per accorciare il file e renderlo più leggero in termini di spazio. Inoltre, possiamo normalizzare il volume per evitare distorsioni acustiche. In quest’ultimo caso, clicchiamo sul pulsante Auto.

DA MP3 A WAV PER CREARE CD

Per convertire i nostri file MP3 in WAV, è sufficiente cliccare sul pulsante Salva con nome e, dal menu a tendina, richiamare la voce File mp3 in formato WAV (*.wav). Si perderanno, però, tutte le informazioni contenute nel Tag ID3.

MAGGIORI INFORMAZIONI
DOWNOAD LOCALIZZAZIONE ITA DOWNLOAD MPTRIM

Leggi anche: