QUESTO ARTICOLO E\' DIVISO IN PIU\' PAGINE

Ashampoo WinOptimizer rappresenta la “nuova frontiera” delle applicazioni destinate alla messa a punto e alla manutenzione del sistema. Rispetto agli altri programmi della stessa famiglia (che si occupano di pulizia del Registro, pulizia della spazzatura, eliminazione delle cartelle inutilizzate e così via), è un pacchetto completo con funzionalità particolarmente interessanti. Solitamente Ashampoo WinOptimizer è scaricabile, in forma shareware al costo 49,99 dollari, ma noi, oltre che recensire la chicca vi indichiamo come ottenere una licenza gratuita.

COME OTTENERE WINOPTIMIZER GRATUITAMENTE

  • Portarsi a questo indirizzo e scaricare WinOptimizer 6 (link diretto)
  • Installare WinOptimizer seguendo la procedura guidata (attenzione a non installare Ashampoo toolbar durante il processo)
  • Terminata l’installazione sarete reindirizzati a una pagina web dove dovrete inserite il vostro indirizzo e-mail
  • Aprite la vostra e-mail e cliccate sul link presente
  • Sarete reindirizzati nuovamente a una pagina di registrazione. Inserite i vostri dati per ricevere il codice Product-Key
  • Lanciate WinOptimizer, cliccate sul pulsante Inserisci Chiave e copiate il codice ricevuto al passo precedente

LE CARATTERISTICHE PRINCIPALI DI WINOPTIMIZER

NOTA: Clicca sulle immagini per visualizzarle a grandezza naturale

1. One Click Optimizer 2. Ambiente principale
qui qui
1. WinOptimizer, dopo l’installazione, offre due ambienti di utilizzo separati. Il primo, più semplice, definito “One-Click-Optimizer”, svolge esattamente il compito suggerito dal nome: avvia in modo automatico una serie di operazioni di ottimizzazione comuni.

2. Finora l’intervento dell’utente è del tutto ininfluente. Chi desidera intervenire in maniera più precisa, passi all’ambiente principale. In questo, avviate immediatamente la funzione di scansione. Fate clic su “Vista Generale” e scegliete, in base alla disponibilità di tempo, una scansione rapida o approfondita. Controllate i risultati e provvedete alle eliminazioni del caso.

3. Registry Optimizer 4. Startup Tuner
qui qui
3. La prima operazione consigliata da prodotti di questo tipo è quella della verifica della qualità del Registro: questo pacchetto non è da meno. Fate clic su “Registry optimizer” e attendete pazientemente i risultati (potrebbe volerci qualche minuto). Alla fine, provvedete a eliminare le chiavi abbandonate o non valide.

4. Un altro dei moduli quasi sempre presenti in pacchetti di questo tipo è lo “Startup Tuner“. come si può vedere dall’immagine, l’ambiente è molto sofisticato, in quanto consente di intervenire su diverse tipologie di software avviato alla partenza. E’ sufficiente deselezionare da questa finestra il o i programmi desiderati; per raggiungere il risultato voluto, occorrerà riavviare il sistema.

5. Gestione Servizi 6. IE Plug-in
qui qui
5. L’ambiente è stato sapientemente suddiviso in base ai tipi di software da analizzare. Per esempio è possibile intervenire sui servizi, ma con prudenza, per evitare possibili blocchi di sistema o, nei casi più gravi, impossibilità di avvio (boot).

6. È opportuno verificare, prima di abbandonare questa sezione, anche la presenza dei plug-in di Internet Explorer. Tra questi si possono annidare codici maligni o comunque sospetti. In caso di dubbio, è sempre possibile cercare su Internet informazioni sul modulo e sulle sue funzioni.

7. Process Manager 8. Undeleter
qui qui
7. Passate all’ambiente di analisi dei processi avviati, qualcosa di molto simile a quello presente nel Task Manager del sistema operativo. WinOptimizer, in più, permette di selezionare singoli elementi per capirne la funzione. Cosa che aiuta a decidere se sacrificare o meno il processo.

8. Uno dei punti di forza del programma è sicuramente l’Undeleter, che permette di recuperare i file cancellati. Fate clic sul relativo pulsante nella sezione “File Tools”; avviando la funzione, dopo aver scelto il driver, l’operazione viene svolta in pochi secondi. Per ogni file viene mostrata specificato se è possibile recuperarlo per intero o meno, grazie a una valutazione (da buona, fino a perso).

CONTINUA

Leggi anche:

 

QUESTO ARTICOLO E\' DIVISO IN PIU\' PAGINE

« 1 2 Articolo Intero»