Ogni giorno ci sono sempre più formati audio in circolazione, ognuno con i suoi vantaggi e svantaggi. Visto che ogni utente ha i propri riproduttori audio preferiti, può essere necessario convertire un brano da un formato in un altro. Ed è qui che entra in gioco Switch. Switch è un convertitore di file audio gratuito e multiformato. Ci piace perché è leggero, abbastanza veloce e molto facile da usare sin dal primo momento, grazie alla sua interfaccia dal design chiaro e dalle riuscite funzionalità. Basta aggiungere i file nella lista di conversione, scegliere il formato di uscita e cliccare sul pulsante “Convert”. Ma vediamo come.

SITUAZIONE COMUNE: DA FLAC A ACC PER UNA QUALITA’ DEL SUONO MIGLIORE

Se siete fra quelli che hanno “l’orecchio fino”, sicuramente ci tenete alla qualità della musica. Molto probabilmente quando trasferite i vostri CD sul computer, usate un formato di compressione lossless (*.Flac), per preservare il più possibile la purezza del suono. Ma quando la musica dovete inserirla nel vostro MP3 player, anche voi siete costretti scendere a compromessi: al momento FLAC è supportato solo da pochi lettori, come gli iAudio di Cowon e il San Disk Sansa.

Sull’ iPod è possibile aggiungere il decoder FLAC ricorrendo a un firmware di terze parti, ma se non avete voglia di eseguire operazioni strane sul vostro lettore, meglio ricorrere a una conversione. Se avete QuickTime Pro potete utilizzare il codec Apple LossLess, e non perderete nulla della qualità originale. Se invece dovete ricorrere a codec lossy, meglio partire da AAC, a 224 o 256 kbps, per avere una buona base; altrimenti potete provare con MP3 a 320 kbps. Ecco come fare utilizzando Switch, un convertitore di formati sonori gratuito in versione base (è in vendita una versione Plus con più opzioni di conversione).

NOTA: Clicca sulle immagini per visualizzarle a grandezza naturale

1. Installazione 2. Interfaccia semplice e intuitiva
qui qui
1. All’installazione, il programma chiede se si desidera caricare altri software aggiuntivi dello stesso produttore. Selezionandoli, potete vedere qual è la loro funzione. Anche questi programmi sono disponibili in versione base gratuita e Plus a pagamento, ma in questo esempio abbiamo scelto di non installare software aggiuntivi.

2. Una volta installato il programma, la finestra di Switch si presenta così. In alto i controlli per caricare file e cartelle da convertire, anche a gruppi, in basso i comandi per stabilire il formato di uscita e dove mettere i file convertiti.

3. Caricare i brani musicali 4. Aumentare il bitrate
qui qui
3. Una volta caricati i file da convertire con un clic sul comando “Add File” (quello con l’icona a forma di segno “più” verde), andate in basso e nella casella “Output format” selezionate dal menu a scomparsa “AAC”.

4. Poi fate clic su “encoder Options” e nella finestra fate clic su “Average Bitrate”, poi dal menu scegliete un valore di 224 kbps o più.

5. Conversione 6. Brani convertiti
qui qui
5. A questo punto basta selezionare la cartella di destinazione (“Output folder“) e fare clic sul pulsante “Convert”, in basso a destra. Se alcuni codec necessari non sono installati, il programma provvederà automaticamente a scaricarli da Internet, prima di iniziare il processo di conversione.

6. Terminata la fase di conversione basterà aprire la directory scelta per verificare la conversione dei nostri file musicali.

MAGGIORI INFORMAZIONI
SITO UFFICIALE DOWNLOAD DIRETTO MAC OS
DOWNLOAD DOWNLOAD DIRETTO WINDOWS

Leggi anche: