Per scrivere codice spesso basta un editor di testo qualsiasi, tanto è vero che si può fare benissimo anche con notepad di Microsoft Windows. Proviamo, però, a indentare del testo o a capire dove si chiude il corpo di un if o di un while, oppure, magari a fare una ricerca un pò più complessa all’interno del testo… In circostanze del genere, un editor come notepad va in crisi e mostra tutti i suoi limiti. Ecco perchè è sempre meglio usarne uno avanzato, capace di distinguere differenti linguaggi di programmazione. Il settore offre diverse alternative tra cui notepadd++, un editor completamente gratuito e open source.

COME GESTIRE I DOCUMENTI CON NOTEPAD++

NOTA: Clicca sulle immagini per visualizzarle a grandezza naturale

1. Interfaccia semplice e intuitiva 2. Il menu principale
qui qui
1. Una volta installato, il software provvede autonomamente a verificare l’esistenza di aggiornamenti ed, eventualmente, ne propone l’installazione. L’impressione iniziale è che si tratta di un prodotto dall’interfaccia estremamente pulita e senza fronzoli.

2. In alto contiene i menu e subito sotto ci sono le icone degli strumenti principali. I comandi per aprire un documento o avviare una ricerca sono i classici Ctrl+N e Ctrl+F, ma è grattando appena sotto la superficie che si fanno le scoperte più interessanti.

3. Viva le macro 4. Salvare una macro
qui qui
3. Guardando la barra delle icone, scorgiamo un puntino rosso in un quadratino: è il tasto di registrazione delle macro, operazioni ripetitive e sempre uguali che eseguiamo spesso e che può essere utile racchiudere in una procedura registrata.

4. Per avviare l’intestazione di un file php, ad esempio, basta cliccare sul tasto rosso, scrivere il codice che ci serve e premere il tasto stop. A questo punto possiamo salvare la macro e associarle una semplice combinazione di tasti.

5. A colori aiuta 6. La ricerca avanzata
qui qui
5. Evidenziare la sintassi in base ai colori del testo non è cosa da poco. Notepadd++ è in grado di associare le estensioni dei file al tipo di linguaggio ma a volte questo approccio pùò essere fuorviante. Per impostare a mano l’opzione giusta, clicca su Linguaggio e scegli quello che fa al caso tuo.

6. Digitando Ctrl+F si apre un mondo: non solo è possibile cercare una stringa di testo in un documento, ma addirittura in tutti quelli aperti oppure all’interno di intere cartelle. La sintassi pùò essere estesa anche usando le espressioni regolari. E digitando Crrl+G può puntare a una riga ben precisa.

7. Documenti a confronto… 8. …In pochi clic
qui qui
7. Un altro aspetto interessante è la possibilità di confrontare due documenti, mettendone in evidenza le differenze. Strumento, questo, utilissimo nel caso in cui si voglia vedere cosa è cambiato tra due versioni differenti dello stesso file.

8. Basta sfruttare la caratteristica multivista di Notepadd++: una volta aperti entrambi i documenti, bisogna attivare due viste, cliccando col tasto destro del mouse sul tab di uno dei due file e selezionando la voce sposta nell’altra vista. A questo punto basta aprire il menu plugins e selezionare Compara/Compara.

9. Decine di plugins… 10. …Disponibili
qui qui
9. Notepadd++ dispone di un discreto numero di plugin aggiuntivi, talvolta veramente molto utili e, comunque, facilissimi da installare. Con un clic sulla voce di menu Plugins/Plugins Manager/Show Plugins Manager compare la lista di tutti i plugin disponibili.

10. E’ possibile installare funzionalità aggiuntive molto utili, come, ad esempio, l’HTML Tag o FTP_Synchronize, un client FTP che consente di operare direttamente su file remoti aprendoli via FTP e aggiornandoli ogni volta che si clicca su salva.

CONCLUSIONI

Anche se di base è estremamente semplice, si tratta di un gran merito, bisogna riconoscere che Notepad++ è ricco di funzionalità: basta studiarlo un pò e testarlo per capire quanto possa essere utile tanto al principiante quanto allo sviluppatore più navigato. Non è, certamente, un Ide, come Komodo o Eclipse, ma ha funzionalità complesse che lo rendono apprezzabile.

MAGGIORI INFORMAZIONI
SITO UFFICIALE DOWNLOAD

Leggi anche: