Quando il pc è nuovo di zecca, il pc è scattante, risponde subito ai comandi, ma dopo qualche mese di utilizzo ecco che notiamo i primi segni di rallentamento. Inizialmente i dati vengono memorizzati ordinatamente in maniera sequenziale. Tuttavia, quando si cominciano a cancellare alcuni dei file già memorizzati e a inserirne dei nuovi, si creano degli spazi vuoti nel disco. Via a via che il disco fisso si riempie, i nuovi file verranno salvati in parte all’interno di tali spazi vuoti, in parte in altre zone del disco Il risultato è che un singolo file può risultare spezzato (frammentato, appunto) in numerose parti. Per migliorare le performance del disco e diminuirne le sollecitazioni meccaniche, è quindi necessario effettuare un’operazione di deframmentazione. Ci sono tanti programmi di deframmentazione , ma UltraDefrag è davvero spaciale: opensource, semplice, efficiente ed efficace, dalle caratteristiche innovative.

1. INSTALLAZIONE IN ITALIANO

2. AVVIARE LA CHICCA

1: Durante l’installazione viene proposta l’installazione in diverse lingue. Scegliamo quella desiderata ed clicchiamo “Install“.
2: Una delle opzioni più interessanti è quella che ci consente di deframmentare le cartelle più utilizzate, ad esempio la cartella della Musica, o delle Immagini . Basta cliccare con il tasto destro del mouse sulla cartella e , come da immagine, clicchiamo la voce [—Ultra Defragmenter—].

3. QUALE HARD DISK?

4. OTTIMIZZIAMO LE PRESTAZIONI

3: UltraDefrag mostra tutti gli hard disk installati nel pc. Selezionare quello desiderato.
4: OPZIONI

  1. Analisi:
    • esegue la scansione del file system completo contenuto nel volume.
    • definisce esattamente spazio libero si trova e file sono frammentati.
  2. Deframmentazione:
    • riduce la frammentazione esterna dei files presenti sulla memoria stessa ristrutturandone l’allocazione facendo in modo che ciascun file risulti memorizzato in una zona contigua dal punto di vista fisico
    • questo diminuisce drasticamente i tempi di accesso ai file.
  3. Ottimizzazione:
    • durante l’analisi iniziale UltraDefrag raccoglie informazioni dettagliate su tutti i file contenuti nel volume.
    • nella prima fase di ottimizzazione UltraDefrag tenta di creare un unico grande spazio spazio libero all’inizio del volume spostando tutti i file alla fine del volume.
    • avvia una seconda analisi di tutte le informazioni.
    • il passo successivo UltraDefrag deframmenta tutti i file frammentati come descritto sopra.
    • nella fase di ottimizzazione secondo UltraDefrag sposta tutti i file rimanenti alla fine del volume per l’inizio.
    • analisi finale di tutte le informazioni.

SCHEDA TECNICA

ULTRADEFRAG Sito Ufficiale
LICENZA Open Source
COMPATIBILITA’ Windows NT/2000/XP/2003/Vista/7 versione a 32 e 64 bit.
DIMENSIONE 340 Kb
DOWNLOAD Pagina di download

Leggi anche: