Navigare anonimamente è ormai l’esigenza di moltissimi lettori, alcuni lo fanno per principio, altri per una questione di privacy, altri ancora perchè effettuano operazioni non porprio lecite e non vogliono essere scoperti, o ancora per superare blocchi di amministratori di rete a lavoro o università. Dal punto di vista della sicurezza è bene sapere che visitare siti Web significa lasciare tracce che, se raccolte, compongono un perfetto profilo di sé.
I server Web possono intercettare una serie di dati legati ai propri navigatori, dal sistema operativo al tipo di browser, dall’indirizzo Ip ad alcuni dati di configurazione del pc. Senza contare che con cookie e Web bug si può capire in che modo l’utente si muove su In­ternet e se ne può tracciare l’in­tera storia di navigazione. Se si vuole evitare di essere spiati, controllati esistono molte soluzioni che abbiamo già visto insieme. Lo strumento però più potente e semplice messo a disposizione dalla comunità è Tor, davvero bello, semplice e garatisce i risultati ottimali per una navigazione perfetta. Allora vediamo attraverso semplici passi come installarlo ed utilizzarlo per cambiare ogni qual volta che si vuole indirizzo IP senza possibilità di essere identificati.
 
     
Installazione 1L’installer per MS Windows comprende Tor, Vidalia (una interfaccia grafica per Tor), e Privoxy (un filtro web proxy) in un unico pacchetto che contiene le tre applicazioni già preconfigurate per funzionare insieme.   Installazione 2Se avevi già installato in precedenza Tor, Vidalia, o Privoxy puoi deselezionare i componenti di cui non hai bisogno nella finestra di dialogo qui sotto. Dopo aver terminato l’installazione, i componenti che hai scelto verranno avviati automaticamente.
     
 
     
Naviga anonimo da firefox con torbutton Bisogna installare il plugin Torbutton per avere un anonimato immediato tramite Firefox. Dopo averlo installato devi riavviare il browser, necessario per confermare l’installazione. Se devi usare un browser diverso da Firefox, devi configurare il proxy.) È necessario usare Privoxy perché il browser rivela le tue richieste DNS quando usa direttamente un SOCKS proxy, cosa che riduce l’anonimato. Privoxy inoltre rimuove alcuni header pericolosi dalle tue richieste web e blocca certi fastidiosi siti pubblicitari come Doubleclick.   Come cambiare indirizzo IP al voloControlla che Privoxy e Vidalia siano attivi. L’icona di Privoxy è un cerchio blu o verde con una “P” dentro, mentre per Vidalia è una piccola “cipolla verde” per indicare che Tor è attivo, o una cipolla scura con una “X” rossa quando Tor è spento. Puoi avviare o fermare Tor facendo clic col tasto destro del mouse sulla icona di Vidalia nella barra di sistema e selezionando “Avvia” o “Ferma” . I più attenti avranno notato nel menu la scritta NUOVA IDENTITA’, basta cliccare per avere un altro IP e quindi una nuova identità con la quale potrete superare i blocchi du quei siti che vi consentono di votare ad esempio una volta sola.

Alcuni consigli aggiuntivi:

  1. Toorbutton: Tor protegge solo le applicazioni internet configurate per inviare traffico attraverso Tor, appena installato non anonimizza tutto il tuo traffico e per questo che i ragazzi del progetto Tor raccomandano di usare Firefox con l’estensione Torbutton
  2. Plugin Antitor“plugin del browser come Java, Flash, ActiveX, RealPlayer, Quicktime, Adobe PDF e altri possono essere usati per svelare il tuo indirizzo IP.
  3. “Estensioni Antitor”: elimina le esensioni che cercano informazioni sui siti che visiti (come la Google toolbar), perché aggirano Tor o diffondono informazioni sensibili.
  4. Vi consilgio di usare firefox solo per la navigazione anonima e un altro browser per quando non avete la necessità di una navigazione protetta.
  5. I cookie: se navighi senza Tor e Privoxy e ricevi un cookie da un sito, il cookie potrebbe identificarti anche quando poi usi di nuovo Tor, per questo sarebbe meglio cancellare spesso i tuoi cookie. CookieCuller può proteggere i cookie che non vuoi perdere.
  6. Non rinunciare alla sicurezza dei protocolli protetti:, Tor anonimizza l’origine del tuo traffico, e crittografa tutto all’interno della rete Tor, ma non può cifrare il traffico tra la rete Tor e la destinazionel finale. Se stai trasmettendo informazioni sensibili, devi usare la stessa attenzione che hai su una normale connessione internet insicura, usa SSL o un’altro sistema di autenticazione e cifratura end-to-end.
  7. Attento al Phishing e truffe on-line: Tor impedisce agli attaccanti sulla tua rete locale di scoprire o modificare la tua destinazione, ma pone dei rischi nuovi: un exit node ostile o male configurato può mostrarti una pagina sbagliata, o inviarti di nascosto delle applet Java come se provenissero da domini di cui ti fidi.

Errore: non riesco a navigare , come mai?

Se hai un firewall o un router che limita le connessioni del tuo pc, dai il permesso all’apllicazione per utilizzare la porta locale 8118 o la porta 9050. Se il tuo firewall blocca le connessioni in uscita permettigli di collegarsi almeno alle porte TCP 80 e 443, poi leggi questa FAQ.
Se nemmeno ora funziona, guarda questa FAQ per ulteriori indicazioni.

Conclusioni:

Attenzione l’anonimato perfetto esiste solo fino a quando non ti vogliono trovare! Questo vuol dire che tor è il miglior strumento disponibile, ma non è invulnerabile per i “grandi professionisti hacker”. Con ciò voglio dire che se lo scopo è quello di restare anonimi in forum, o siti per votare nei social netowork …allora non avrete problemi, lo scopo lo otterrete. Ma non fate nulla per cui potreste essere puniti se beccati! Potete dare un occhiata su punto-informatico, dove viene confermato il mo pensiero.

MAGGIORI INFORMAZIONI Piattaforma: Windows, Linux, MAC OS X
SITO UFFICIALE DOWNLOAD

Leggi anche: