Nei sistemi operativi Windows giocano un ruolo particolarmente importante i file identificati dall’estensione DLL (Dynarnic Link Library). Detti comunemente “librerie DLL”, sono piccole parti di codice che svolgono funzioni ben specifiche. Sono così importanti che la oro manomissione o cancellazione può compromettere il funzionamento del sistema. I file DLL sono sbarcati nel mondo dell’informatica agli inizi degli Anni 90, volute fortemente dagli sviluppatori, da sempre alla ricerca di un metodo pratico per aggiornare le proprie applicazioni. Ma cosa succede se una libreria è corrotta o mancante ? come è possibile ripristinare il sistema e registrare un file DLL ? Scopriamolo assieme.

VANTAGGI E SVANTAGGI DEI FILE DLL

L’utilizzo dei file DLL agevola non solo il lavoro dei programmatori, ma comporta anche un notevole risparmio di risorse hardware. Se un software è composto da un solo blocco, senza suddividerne le funzioni in file DLL, quando viene eseguito, sono messe in gioco tutte le sue funzioni, anche quelle non usate. Viceversa, adoperando le librerie DLL, le risorse del computer sono adoperate solo quando necessario.

Ogni medaglia ha il suo rovescio: i file DLL sono spesso causa di conflitti software, dal momento che può capitare che più applicazioni installino versioni differenti della stessa libreria. La cosa è più grave quando programmi sviluppati per vecchie versioni di Windows, o realizzati da programmatori dilettanti, tentano di sovrascrivere le librerie di sistema In questo caso il meccanismo di protezione di Windows ci avverte con una finestra di dialogo che un software sta provando a sostituire una libreria DLL con un altro meno recente. Non ci sono dubbi: clicchiamo su Si per tenere la versione del file DLL presente sul disco e metterci al riparo da ogni possibile errore.

E SE LA LIBRERIA NON C’E’ ?

Se una libreria DLL viene modificata sovrascritta da un’altra versione o eliminata per errore, i programmi e lo stesso Windows possono smettere di funzionare correttamente o può addirittura divenire impossibile avviarli. Nei casi meno gravi è sufficiente ripristinare l’installazione del programma, in altre situazioni è necessario sostituire la libreria mancante o corrotta possiamo copiarle da un altro computer o trovarle su Internet utilizzando un motore di ricerca come Google o al link indicato in fondo all’articolo.

Quando inseriamo una nuova libreria nella cartella di sistema %windir%\System32 è necessario effettuarne la registrazione, cioè aggiornare alcune voci del registro di configurazione di Windows. Per fare ciò il sistema operativo ci mette a disposizione l’utility regsvr32.exe. L’utilizzo è molto semplice: basta digitare dal prompt dei comandi DOS o dal menu Start/Esegui di Windows il comando regsvr32.exe c:\percorso\nomedll.dll

I PRINCIPALI FILE DLL UTILIZZATI DA WINDOWS

Ecco alcune delle librerie indispensabili per il corretto funzionamento del sistema operativo:

  • GDI32.DLL : l’output dei dispositivi
  • KERNEL32.DLL : la memoria, i processi, le risorse del sistema
  • NETAPI.DLL : l’accesso e il controllo delle reti
  • ODBC32.DLL : la connettività ai database
  • SHELL32.DLL : l’apertura e la chiusura di windows, le finestre di dialogo di connessione alla rete, ecc..
  • USER32.DLL : i menu, i cursori, i messaggi, ecc..
  • WINMM.DLL : le funzioni multimediali del sistema
  • COMDLG.DLL : le finestre di dialogo
  • DDRAW.DLL : le animazioni grafiche nei giochi
  • DSOUND.DLL : gli effetti sonori nei giochi
  • MAPI32.DLL : la posta elettronica
  • LZ32.DLL : la compressione dei file
MAGGIORI INFORMAZIONI
SITO UFFICIALE DOWNLOAD DLL MANCANTI

Leggi anche: