QUESTO ARTICOLO E\' DIVISO IN PIU\' PAGINE

La ricetta della formattazione? Consideriamo il tempo necessario per l’installazione del sistema operativo, aggiungiamo tutti i programmi e giochi che desideriamo, passiamo poi a configurare il tutto ed ecco che prima di poter utilizzare il computer ci vorrano svariate ore di lavoro. Davvero non c’è alternativa alla formattazione? Devo per forza ogni volta perdere giorni e giorni per riportare il pc ad uno stato davvero soddisfaciente? Assolutamente no! Esistono alcuni metodi, cosiddetti di “clonazione”, che permettono di creare una copia (immagine) del disco di un solo PC, un clone appunto, completo di sistema operativo, applicazioni e configurazioni varie, e di trasferirla (replicarla) rapidamente su tutti gli altri computer. Dopo aver visto come utilizzare Macrium Reflect, Acronis True Image o Drive Image XML, oggi vedremo come utilizzare CloneZilla, forse il miglior programma per clonare il proprio PC e ripristinarlo rapidamente in caso di bisogno.

COM’E’ STRUTTURATO L’ARTICOLO?


COSA SERVE?

  • CloneZilla LiveCD (info su quale versione scegliere)
  • Un CD vergine su cui masterizzare l’immagine ISO
  • Un masterizzatore

COME FUNZIONA CLONEZILLA E QUALI FILE SYSTEM SUPPORTA?


Clonezilla è un progetto creato da alcuni ricercatori del “National Center for High-Performance Computing” (NCHC) di Taiwan e realizzato unicamente facendo uso di software libero. Clonezilla ottimizza la dimensione dell’immagine (la copia del disco) memorizzando solo lo spazio effettivamente occupato dai file, grazie al supporto diretto per i più comuni file system GNU/Linux, BSD, Mac OS e Windows (info).

Nel caso in cui il file system non fosse supportato, è sempre possibile effettuare una copia byte per byte che funzionerà in ogni situazione, a scapito, però, di un maggiore spazio necessario per archiviare l’immagine. Al momento, l’unica pecca di questo software è l’interfaccia utente poco intuitiva. Tuttavia, la complessità di utilizzo di Clonezilla richiede uno sforzo di certo inferiore a quello necessario per installare manualmente un’intera workstation.

Con Clonezilla è possibile eseguire sia “clonazioni di singole” macchine (cioè un sistema alla volta), grazie alla versione “live” (utilizzabile direttamente dal CD), sia “clonazioni di massa”, cioè più computer contemporaneamente, facendo uso del sistema DRBL (Diskless Remote Boot in Linux).

CONTINUA

Leggi anche:

 

QUESTO ARTICOLO E\' DIVISO IN PIU\' PAGINE

« 1 2 3 4 Articolo Intero»